Primi

Rigatoni alla Norma, la ricetta tipica siciliana. I segreti e le curiosità di un piatto tutto profumato e gustoso

Rigatoni alla Norma, la ricetta tipica siciliana. I segreti e le curiosità di un piatto tutto profumato e gustoso. Siamo ancora in Sicilia. In questa regione si mangia benissimo, anzi, di più.

 

Se parliamo di estate e Sicilia, non possiamo non parlare di Rigatoni alla Norma. Il tipo di pasta ideale sarebbe o è il maccherone, ma i rigatoni tengono bene il sugo, quindi possono andare benissimo.

 

Si racconta che il nome di questa pasta derivi da una frase pronunciata da Nino Martoglio, commediografo e poeta catanese vissuto a cavallo tra l’800 e il 900. Quando assaggiò il piatto la prima volta, disse: “Chista è ‘na vera Norma!”, paragonando il capolavoro della ricetta a quello dell’opera del compositore Vincenzo Bellini.

Ingredienti:

 

  •  700 g Melanzane
  • 300 g Pomodori pixel
  • 500 g Pomodori tondi
  • 280 g Rigatoni
  • 200 g Pomodori datterini
  • 150 g Ricotta salata di pecora
  • 100 g Basilico fresco
  • 40 g Cipolla bianca
  • 1 Spicchio d’aglio
  • Olio EVO e sale q.b.

Procedimento

In una pentola bassa far colorare la cipolla tritata e lo spicchio d’aglio intero, quindi aggiungere i pomodori lavati in acqua. A metà cottura salare e verso la fine aggiungere qualche foglia di basilico fresco. Passare il tutto e, nel caso la salsa risultasse troppo liquida, ripassarla sul fuoco per farla restringere.

 

Sbianchire le foglie di basilico per un minuto circa in acqua bollente, passarle in una ciotola con acqua e ghiaccio e frullarle con olio EVO e sale.

 

Lavare ed asciugare le melanzane, affettarle dello spessore di mezzo centimetro, in modo da farle rimanere succose ma croccanti. Se si pensa che siano di qualità amara, predisporle dentro a un colapasta o a un crivello a strati alterni con sale oppure asciugarle e passarle in olio EVO ben caldo, circa 170°, in una padella di ferro. Una volta dorate salarle ed alternarle con carta assorbente, massimo due strati per evitare di schiacciarle.

 

Lessare la pasta in acqua salata, scolandola al dente.Adagiare in un piatto piano una fetta di melanzana e sistemare i rigatoni, quindi stirare la salsa di pomodoro con un cucchiaio, un filo di pesto di basilico ed una spolverata di ricotta salata e fare un altro strato seguendo lo stesso ordine. Finire con melanzana, ricotta salata e pesto, poi guarnire a piacere.

 

Consigli

Per quanto riguarda l’olio, consigliamo quello tradizionale, ovvero quello d’oliva. Più saporito anche se più pesante, però una volta che uno sgarra, lo deve fare bene. Per le melanzane consigliamo di prima cospargerle di sale e metteterci un peso sopra, lasciandole riposare così per mezz’ora di modo che possano perdere l’acqua in eccesso. Tamponatele infine con carta assorbente.

 

 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e metti un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it