Primi

Scialatielli allo scoglio: Ecco il trucco per un sugo di mare super cremoso, una variante gustosa per i pranzi di pesce

scialatielli allo scoglio

Non c’è piatto come gli scialatielli allo scoglio, che ci riporti alla classica cucina del sud, alla calda estate e le lunghe giornate di mare.
Nato come un piatto povero, si prepara con frutti di mare, crostacei o molluschi, come cozze e vongole, gamberi, scampi e seppie, in base ai propri gusti ed alla disponibilità degli ingredienti.

Come tutti i piatti popolari, si preparano aggiungendo o togliendo ingredienti, come pomodoro, cipolla, o variando i tipi di molluschi e crostacei utilizzati; per una preparazione più veloce ed economica è possibile utilizzare molluschi e crostacei già puliti, o sughi surgelati già pronti al consumo, aggiungendo aromi e ingredienti a piacere, per un risultato comunque ottimo. Vi proponiamo la nostra versione di famiglia, squisita, da preparare in pochi e semplici passaggi:

scialatielli allo scoglio

ingredienti per 4 porzioni

  • scialatielli 400 g (oppure linguine o spaghetti)
  • cozze 250 g
  • vongole 300 g
  • fasolari 300 g
  • gamberi e/o gamberetti 300 g
  • scampi 300 g
  • calamari 300 g
  • gamberoni 12
  • polpa di pomodoro 400 g
  • 12 pomodorini
  • 1 peperoncino
  • prezzemolo 1 mazzetto – tritato
  • vino bianco secco 1 bicchiere
  • aglio
  • olio di oliva
  • sale e pepe

Scialatielli allo scoglio

procedimento

Mettete vongole e fasolari a spurgare in acqua fredda per due ore, cambiate l’acqua due o tre volte, poi sciacquate sotto l’acqua corrente fredda;
lavate e spazzolate le cozze sotto un getto di acqua fredda, e togliete i filamenti;
pulite i calamari togliendo la parte interna, l’osso e la pelle esterna, sciacquateli sotto l’acqua fredda e tagliateli ad anelli o a cubetti;
non sgusciate gli scampi, ma fate un’incisione sul dorso per eliminare il filo nero;
pulite i gamberi e/o gamberetti dal loro guscio e dal filamento nero; così per i gamberoni, lasciandone qualcuno intero.

In una padella scaldate l’olio con uno spicchio d’aglio spellato,
mettete le vongole, fasolari e cozze, e sfumate con mezzo bicchiere di vino;
coprite e lasciatele aprire a fiamma vivace, poi mettetele da parte in una ciotola, sgusciandone qualcuno;
filtrate il liquido di cottura e mettetelo da parte.

Nella padella rosolate l’aglio ed il peperoncino in qualche cucchiaio d’olio,
aggiungete i calamari e rosolateli per 4-5 minuti, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare.
Unite la polpa di pomodoro, e cuocete 5 minuti, aggiustando di sale e pepe;
aggiungete in padella gamberi, gamberetti, gamberoni e scampi e cuocete per altri due minuti.

completamento

Cuocete gli scialatielli in abbondante acqua bollente salata, per 5 minuti lasciandoli al dente;
scolateli e versateli nel sugo allo scoglio; unite le cozze, vongole e fasolari,
e qualche cucchiaio del loro liquido di cottura, ed i pomodorini a metà; lasciate insaporire per qualche minuto.

Servite abbondanti piatti di scialatielli allo scoglio, ben caldi, con una spolverata di prezzemolo tritato.

Scialatielli allo scoglio

ricette dal blog Caos&Cucina 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mette un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it