Primi Secondi

Lo “scammaro”, la vera frittata di pasta napoletana non fritta e senza uova

Lo "scammaro", la frittata di pasta napoletana non fritta e senza uova

Frittata di “scammaro”, la frittata di pasta napoletana non fritta e senza uova. Un piatto che non tutti i giovani conoscono e forse non hanno mai sentito. Lo “scammaro” un piatto che si cucinava spesso in tempi di Quaresima, che non contiene uova, non è fritto, e soprattutto non è molto grasso. Non è vegetariano perché contiene uno dei pesci più usati a Napoli, le alici, ma comunque è abbastanza leggero.

Lo scammaro ( in italiano “il magro”) è una particolare frittata di spaghetti, agrodolce ( per via dell’uvetta) buonissimo e sicuramente sfizioso: uno dei piatti poveri della cucina tradizionale Napoletana. Ma vediamo subito come si prepara. La ricetta di cui vi parliamo è anche spiegata in uno dei libro di cucina di Isabella Quarantotti, moglie di Eduardo de Filippo, “Se cucina comm voglio io”.

Leggi anche–>Croissant alla marmellata di clementine, con un dolce aroma di agrumi

Leggi anche –Il Gateau di Cannavacciuolo, Lo chef rivela il suo segreto: “Ecco che tipo di patate uso. Così sarà morbido e gustoso”

Ingredienti per 3 persone dello Scammaro

  • Vermicelli 300 g
  • olive nere 100 g
  • capperi 40 g
  • uvetta  30 g
  • pinoli 30 g
  • 2/3 alici sotto sale
  • aglio 1 spicchio
  • olio q b
  • sale qb
  • pepe qb
  • prezzemolo

Procedimento:

Portare a bollore l’acqua per la pasta, salarla leggermente e cuocere i vermicelli. Scolarli molto al dente e versarli in una zuppiera. Fare imbiondire in una padella l’aglio in 5/6 cucchiai di olio.

Aggiungere le olive snocciolate e tagliate a metà, i capperi, l’uvetta e i pinoli. Cuocere a fuoco lento per qualche minuto, aggiungere le alici e lasciare sul fuoco ancora qualche minuto. Con il sugo ottenuto, dopo aver tolto l’aglio, condire i vermicelli. Aggiungere un p0′ di pepe e prezzemolo tritato e trasferire il tutto nella padella dove si è preparato il condimento.

Aggiungere un po’ di olio sul fondo. Cuocere la frittata a fuoco lento facendola dorare sui due lati e anche sui bordi, e facendola ruotare man mano che si forma la crosta dorata. Una volta cotta la frittata versarla su un piatto ed attendere che sia tiepida per poterla tagliare e servire. Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mettete un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it

Fritta di "scammaro", la frittata di pasta napoletana non fritta e senza uova
foto di Graziella Chaudron Litaliedansmacuisine.com

da Napolitoday